Territorio

La casa vacanze dista circa 8 minuti dal centro di Assisi, di cui Palazzo e Mora sono frazioni, in una posizione panoramica.

ASSISI
Già celebrata da Dante nel Paradiso, è la città di San Francesco, Patrono d’Italia. Ricca di spiritualità, arte e natura, ad Assisi ha preso forma il gotico e ha avuto inizio, con Giotto, la pittura italiana. Qui, grazie ai versi del serafico Francesco, con il Cantico delle Creature, ha avuto origine la lingua italiana.

La figura di San Francesco attira da sempre pellegrini da ogni parte del mondo. Egli, tra le altre cose, è stato l’ideatore del Presepe, che per la prima volta si tenne a Greccio, dando vita ad una tradizione che arriva fino ai nostri giorni. La rievocazione di questo evento viene riproposta nelle zone limitrofe ad Assisi, come Petrignano di Assisi, San Gregorio, Armenzano, Marcellano.
Assisi è anche sede di una delle rievocazioni storiche più famose e rispettose delle fonti storiche medievali: il “Calendimaggio”. Per tre giorni la città rivive il suo passato e le due parti della città: la “Magnifica Parte de Sotto” e la “Nobilissima Parte de sopra” si sfidano in diverse prove e alla fine una delle due vince. Le fonti storiche narrano che anche San Francesco, da giovane, vi partecipasse.
Ma altre meraviglie naturali attendono i visitatori…
Per i 150 anni dell’Unità d’Italia il FAI (Fondo per l’Ambiente Italiano) ha recuperato, ripulito e restituito alla cittadinanza il bosco di San Francesco: un luogo incantato e sospeso nel tempo, dove passeggiare tra meraviglie naturali e secoli di storia. Assisi costituisce anche la porta naturale del Parco del Monte Subasio, monte che separa e insieme collega i centri storici di Assisi, Spello, Valtopina e Nocera Umbra, quale elemento unificante del paesaggio.

SANTA MARIA DEGLI ANGELI
Il nome del paese è stato utilizzato dai missionari francescani spagnoli, nel 1781, per battezzare la città californiana di Los Angeles. Essa custodisce nella sua Basilica la piccola chiesetta della Porziuncola, lo scrigno della spiritualità francescana, dove ogni anno si celebra la Festa del Perdono nei primi due giorni di agosto.

 

 

PERUGIA
A soli 15 minuti di macchina da La Pergola si trova il capoluogo dell’Umbria, con le sue mura etrusche e un magnifico centro storico medievale. Luogo di cultura per eccellenza, sede di ben due università, offre insieme ad un ampio patrimonio artistico una serie di eventi e manifestazioni di fama internazionale, tra questi Eurochocolate in ottobre e il festival Umbria Jazz a metà luglio.

SPOLETO
Città ricca di arte e storia, è una meta interessante per i turisti che ricercano relax e possibilità di vivere una vacanza dedicata al divertimento di ogni genere. Essa è sede del “Festival dei due mondi” che è uno degli eventi più popolari di questa regione e ogni anno riesce a portare qui milioni turisti da tutto il mondo.

 

 

SPELLO
Uno dei borghi più belli d’Italia, situato fra Assisi e Foligno, su uno sperone del Monte Subasio offre un patrimonio artistico vario e ricco che spazia dall’arte romana alla rinascimentale. In essa si svolge da decenni con dedizione, originalità ed elevato livello artistico, la tradizionale “Infiorata” (usanza di coprire le strade di fiori il giorno del Corpus Domini), che costituisce un evento unico e conosciuto a livello internazionale. Poco fuori Spello, sulle pendici del Monte Subasio, si trova il borgo di Collepino, un luogo di grande attrazione turistica, grazie ai monumenti e ai magnifici paesaggi arricchiti dalle coltivazioni di ulivi.

TREVI
Sorta in epoca romana nei pressi della via Flaminia e delle rive del Clitunno, vicino alla patria del Sagrantino, Trevi è la Città dell’Olio ed è inserita nel Club Borghi più belli d’Italia. In essa ogni anno a ottobre si tiene la tradizionale Mostra Mercato del Sedano Nero, una varietà autoctona con caratteristiche particolari.

MONTEFALCO
Punto di riferimento della regione vinicola, in cui si producono il Sagrantino di Montefalco, uno dei vini, insieme al Brunello di Montalcino, più noti e apprezzati a livello mondiale. Anch’essa fa parte del prestigioso Club dei Borghi più belli d’Italia. Famosissima la manifestazione “Agosto Montefalchese” che avvolge la città di colori, musiche e sapori.

FOLIGNO
A soli 15 minuti di macchina si trova Foligno, città vivace e accogliente, in cui si svolgono due manifestazioni molto famose e importanti, accolte da un pubblico sempre più numeroso, come la Giostra della Quintana, che prevede oltre al torneo medioevale, anche un Corteo Storico di oltre 600 figuranti.
Più giovane, ma già molto apprezzato, il “Festival dei Primi d’Italia”, evento gastronomico dedicato ai Primi Piatti che porta in città grandi chef, produttori, esperti, e critici.

BEVAGNA

Il borgo medievale, a 10 minuti di distanza da Assisi, è ricco di storia e di tradizioni, soprattutto culinarie. È famoso soprattutto per la manifestazione delle Gaite, una ricostruzione storica dalle caratteristiche uniche. I quattro quartieri, in cui anticamente era divisa Bevagna (che nel medioevo si chiamavano Gaite), si sfidano tra loro, interpretando il ruolo che rivestivano nel medioevo e ricreando con rigore storico la vita quotidiana del tredicesimo secolo. I visitatori del borgo, durante il Mercato delle Gaite, compiono un affascinante viaggio nel passato. Le antiche botteghe dei mestieri prendono vita, con tecniche e strumenti di lavorazione tipici dell’epoca: il dipintore, lo zecchiere, il fabbro, il cartaio, il vetratista, il tintore, il vasaio, l’erborista, ecc.

SOLOMEO
Antico borgo medievale, ristrutturato e divenuto celebre grazie alla filosofia imprenditoriale di Brunello Cucinelli, è un polo di attrazione per la moda ma anche per l’arte. Qui si tiene il “Solomeo Rinascimentale”, una festa popolare che dal 1979 ripropone ogni anno giochi, balli, canti e le più diverse forme d’arte caratteristiche della cultura locale per un suggestivo viaggio nel passato.

Più distanti ma non certo meno affascinanti sono:

LA VERNA
Luogo mistico per eccellenza: qui san Francesco, in preghiera, chiese a Dio di poter partecipare alla passione di Cristo con il suo corpo ed ottenne in dono le stimmate. La Verna incanta tutti i visitatori con la sua natura rigogliosa e l’intensa spiritualità di cui pervasa. Ideale per passeggiate e pellegrinaggi.

CASCATE DELLE MARMORE
È una della cascate più famose d’Italia. Si trova nella Valnerina, a poca distanza dalla città di Terni, nel meraviglioso Parco Naturale della Cascata delle Marmore: la sua bellezza ha affascinato nel corso dei secoli poeti e scrittori, e continua ad affascinare ogni anno migliaia di turisti che decidono di visitarla. Nel parco della Cascata è possibile cimentarsi in tantissime attività, delle cui il Rafting è sicuramente la più divertente ed emozionante, perfetta per coniugare il contatto con la natura del parco fluviale all’adrenalina della discesa nelle rapide.

 

CITTÀ DI CASTELLO

Operosa cittadina situata lungo la valle del Tevere, famosa in passato per le sue tipografie. Essa è ricca di storia e di arte, ha ospitato i più grandi nomi del Rinascimento italiano e ha dato i natali anche ad uno dei più grandi artisti del Novecento, Alberto Burri, che ha lasciato alla sua città in eredità la Fondazione che porta il suo nome. E’ anche sede di interessanti manifestazioni ed eventi, tra cui spicca il Festival delle Nazioni, la rassegna musicale che ha raggiunto prestigio internazionale e che si tiene ogni anno a cavallo tra l’ultima settimana di agosto e la prima di settembre.

TODI

Nota come “la città più vivibile del mondo”, è una città medievale di grande bellezza ed eleganza che sorge in cima ad una collina che domina l’incantevole valle del Tevere. Ricordata anche per il suo cittadino più illustre, Jacopo De Benedictis detto Jacopone da Todi, considerato come uno dei più importanti poeti italiani del Medioevo. Offre straordinarie bellezze paesaggistiche e artistiche, tra cui il famoso Tempio della Consolazione, eseguito su disegno di Bramante. Essa è sede ormai da trent’anni del “Todi Festival”, una  kermesse di teatro, danza, musica, arti visive e letteratura che si è affermata nel tempo come uno dei più importanti appuntamenti culturali italiani e che si svolge nell’ultima domenica di agosto.

SCARZUOLA

A pochi minuti di automobile da Perugia si trova questo luogo davvero magico, semi sconosciuto ma di grande fascino, una vera e propria “città ideale”, un capolavoro di architettura protetto dai boschi di una zona selvaggia dell’Umbria, edificato dall’architetto Buzzi in gran segreto. Si trova a Montegiove, in un luogo chiamato Scarza, da una pianta palustre che San Francesco utilizzò per costruirsi una capanna, che divenne poi negli anni un convento, poi trasformato in questa meraviglia.

 

TEATRO DELLA CONCORDIA – MONTE CASTELLO DI VIBIO

A soli 15 minuti da Perugia, è famoso per essere il teatro più piccolo del mondo, con meno di 200 metri quadri di superficie “emozionale e artistica”.  All’interno è un vero gioiello di architettura ed eleganza, con una platea che ospita 37 poltroncine, due ordini di palchi con 62 posti per un totale di 99 posti, ed un Foyer. Nonostante le sue dimensioni esso racchiude in sé tutte le caratteristiche di un vero teatro ottocentesco.